Una giornata ad Edimburgo – giorno 2

elephanthouse

Scrivo queste righe mentre cerco di capire se preferisco la carrot cake o la blueberry and coconut cake. Checco, che le sta assaggiando, mi chiede se io ho raggiunto conclusioni; neanche lui sa scegliere. Scrivo queste righe in un posto dove siamo venuti apposta per scrivere: il caffè dove J.K. ha creato Harry Potter. Fuori dalla finestra il castello di Edimburgo e comignoli, dentro tavoli rovinati dal tempo e dall’uso e tanta luce.

Se per meraviglioso intendiamo “che suscita meraviglia”, allora Edimburgo è meravigliosa. I comignoli, le case ammucchiate sulle colline, i castelli tantissimi e i palazzi ad ogni angolo e torri e merli e guglie. E i livelli di città: strade sopra da cui si intravedono strade sotto che non sono le strade da cui venivi, ma hanno un livello ancora diverso. Diagon Alley non è un’idea assurda, ad Edimburgo.

Iniziobagno a credere che potrebbe essere una delle mie città preferite, se giacendo su questa stessa latitudine e con queste stesse verdi colline potesse essere traslata ad un’altra longitudine. All’altezza di Ancona, per intenderci, andrebbe benissimo. Gli scozzesi non hanno fretta, si fermano a farti domande anche se stanno lavorando in biglietteria alla stazione. La città offre sempre nuove prospettive, tanti punti di vista quanti i livelli di queste strade moltiplicati per le torri. Quando la sera esce il sole, i paesaggi non paiono reali, ma dipinti ad olio su tela. Però il freddo, per questo periodo di agosto, è incredibile.

Sapevamo che sarebbe stato freddo, come sapevamo che avrebbe piovuto, ma trovarsi nel freddo è diverso da immaginarlo mentre si progetta un viaggio fantasticandone da lontano. Abbiamo incontrato due persone nate nelle Highlands, ed entrambe ci hanno augurato buona fortuna con il nostro campeggio.

Forse preferiamo entrambi la carrot cake.

Aggiornamento: la sera del 30 luglio ho tirato fuori il piumino invernale e ho smesso di avere freddo. La stessa sera, abbiamo bevuto una birra in un pub di quartiere condividendo il tavolo con quattro gentlemen scozzesi. 

Annunci
Una giornata ad Edimburgo – giorno 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...