Giorno 8: Prima del tramonto (Ventotene > Ischia)

IMG_20160804_194449

The eleven-hour long navigation is calm, the different activities follow each other as time passes by: the watches, the mid-morning bruschetta, the hydrophone pauses hoping to hear the sperm whales’ clicks, then lunch and the short naps in the shadow. We are getting close to the harbour in Ischia, when somebody sees them: “Dolphins!”. And there they are, the largest group I’ve ever seen.

Ci risvegliamo di nuovo a Ventotene. Mi alzo sbattendo la testa contro il soffitto basso della mia cabina, mentre Checco qui non ci sta e non respira e sono ormai tre notti che dorme sul ponte. Mi accorgo che sono appiccicosa e faccio il conto: sopra alla mia pelle ci sono due giorni di crema solare, sale e anti-zanzare, che immagino stratificati come le rocce dell’isola.

Al mattino Checco deve andare a fare la spesa e lo accompagno per le stradine della piccola città addormentata. Piazza Alcide de Gasperi, via delle mense comuniste, diversi centri di memoria, tutti posti che cercherò su internet una volta rientrata. Ma anche case basse, strade pulite, paesaggio brullo che se chiudo gli occhi profuma di Salento e tantissima tranquillità.

Tornando ci fermiamo ad una baracchino affacciata sul porto. Ci facciamo colazione quasi solo per poter usare un bagno che sia effettivamente abbastanza grande per contenerci. Ci guardiamo attorno, guardiamo la baia tranquilla sotto di noi e ci rendiamo conto che Ventotene, ad un’ora e mezza di aliscafo da Ischia, scollegata da tutto e da tutti e isolata al punto che in porto ci auto-razioniamo l’acqua, ci piace un sacco.

Oggi però partiamo per tornare ad Ischia. Le undici ore di navigazione che seguono sono tranquille, scandite dagli appuntamenti fissi: i turni di avvistamento, la bruschetta di metà mattina, le pause di ascolto sperando di sentire il click dei capodogli, il pranzo, i pisolini all’ombra.. La routine è interrotta solo dagli avvistamenti: oggi vediamo tre tartarughe – gli altri anche una manta che salta fuori dall’acqua – e il più eccitante di tutti, un gruppo di tonni piuttosto grossi che piroettano sopra le onde.

La maggior parte del tempo però siamo tranquilli, chiacchieriamo tenendo compagnia a chi sta facendo il turno di avvistamento. Oggi si parla di rendere abitabili pianeti lontani, di spazio-tempo e dei pro e contro del trasformare l’acqua in vino – salta incredibilmente fuori che i contro superano di gran lunga i pro. Ridiamo molto, si sta bene e prima di accorgercene siamo già sul punto di rientrare in porto ad Ischia.

Dopo due giorni a Ventotene la quantità di barche che ci sono qui mi sconvolge. Decido allora di continuare il mio libro, mi mancano ormai solo cinquanta pagine. Le sto aggredendo e sono calata con tutta me stessa dentro al racconto, con Checco di fianco a me a godersi lo spettacolo dell’isola al tramonto e forse sonnecchiare. Poi qualcuno vede i delfini e quando mi alzo in piedi, davanti a me c’è il branco più grande che abbia mai incontrato. È impossibile contarli e non cerco nemmeno di fare stime. Più tardi Ash mi dirà che erano probabilmente una sessantina di esemplari.

IMG_20160804_192307Sono diversi da quelli di ieri: più grossi, col muso più corto e schiacciato, colori e striature meno vezzose: sono i bottlenose. Le loro pinne dorsali sono striate e portano i segni dei morsi degli altri delfini. Pare che tra di loro mordersi la pinna sia un modo per socializzare. Li seguiamo contro il tramonto per un’oretta, l’idrofono che trasmette in diretta i loro fischi e i loro suoni. Ad un certo punto appoggio la macchina fotografica e decido di godermi il momento. Lì sento la bellezza del tutto: il sole che scompare dietro al mare, Ischia inondata di luce alla nostra destra e i delfini che saltano sull’acqua allontanandosi all’orizzonte. È adesso che arriva Alessandra e mi chiede che pizza voglio ordinare: stasera non devo nemmeno cucinare.

Advertisements
Giorno 8: Prima del tramonto (Ventotene > Ischia)

Un pensiero su “Giorno 8: Prima del tramonto (Ventotene > Ischia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...